Umberto Del Vecchio: nuova collaborazione per i contenuti di Store Motorsport

FORMULA UMB

Formula Umb è un progetto che prende vita in un freddo pomeriggio invernale di metà dicembre, quando il mondo dei motori era ormai in letargo. 

Le piste erano vuote, le auto spente, nessun tipo di rumore animava quella bolla protettiva in cui si era avvolta la Formula Uno, isolata dal baccano e dalle critiche del mondo esterno. 

logo FormulaUMB

Era trascorsa solo una settimana dalla fine del mondiale più combattuto e discusso di sempre; Max Verstappen si laureava campione del mondo ai danni di un Lewis Hamilton che lo era stato fino a cinque giri dalla fine. L’epilogo mi lasciò deluso come appassionato e come tifoso ma cercai di trovare del positivo in quella storia, qualcosa di bello da raccontare, qualcosa di poetico, romantico. 

Hamilton perse con onore, trasmettendo un valore umano che andava al di fuori della Formula Uno, così ne parlai con un amico, Francesco, che mi invitò a mettere per iscritto quanto gli raccontai, per poterlo poi condividere nella puntata conclusiva delle sue tradizionali live post-gara. 

Questo un estratto di quell’articolo.

[..] grazie Lewis per i valori umani trasmessi; al termine di una gara dominata dal primo all’ultimo giro, hai guardato il tuo rivale negli occhi, gli hai stretto la mano e ti sei complimentato con lui. Sei salito sul podio e da sconfitto, hai applaudito il vincitore, quando al posto tuo chiunque si sarebbe lamentato [..]

In pochi secondi la chat si riempì di commenti positivi, alcuni spettatori si complimentarono in privato; ero sorpreso e non mi aspettavo un riscontro del genere. Il mio parere, che nel paesino di provincia in cui abito non interessava mai a nessuno, aveva colpito altri appassionati, attirato alcuni scrittori. 

Per la prima volta, mi sentivo compreso e potevo finalmente condividere la mia passione con altre persone senza sentirmi fuori luogo, quasi strano. 

umberto del vecchio 2Seguirono settimane di pensieri, idee, progetti e confronti con Francesco, che aveva visto del potenziale in quelle parole e che aveva deciso di credere in me quando forse non l’avrei fatto nemmeno io; passarono giorni prima di arrivare al definitivo nome del progetto, un intero pomeriggio per la creazione del logo (partendo proprio da un suo disegno). 

Preparai alcuni post di nicchia per lanciare la pagina  e raccolsi le ultime parole d’incoraggiamento prima di inaugurare definitivamente tutto!

Trascorse qualche settimana da quella live, era un piovoso pomeriggio di febbraio e nasceva Formula Umb: un progetto che vuole raccontare la Formula Uno nella sua essenza più nascosta. 

 

 

CHI C’È DIETRO FORMULA UMB?

0A751AEC 9488 489B 9167 15B130A4E9B9Mi chiamo Umberto e sono un giovane ragazzo di 24 anni; scrivo da circa due anni, seguo la Formula Uno da sempre.

Avevo poco più di 4 anni quando, in una domenica come le altre, rimasi incantato davanti al televisore, ammaliato dalle macchine che sfrecciavano veloci come il vento. Fu amore a prima vista! 

In famiglia divenne allora tradizione, la domenica dopo pranzo, seguire “le Ferrari” sulla Rai. 

Aspettavo la domenica con trepidazione, non vedevo l’ora di sedermi con le gambe conserte sul mio tappeto e con lo sguardo rivolto verso l’alto, assistere al gran premio. 

Ho visto, fin da subito, la Rossa vincere e dominare con Michael Schumacher, il primo pilota per cui ho davvero tifato. Sono cresciuto guardando i suoi successi, le sue prodezze; l’ho visto vincere tutto e poi d’improvviso salutare ma ho continuato ad amare e tifare Ferrari, la squadra del Cavallino rampante. 

Poi ancora un successo, quello di un uomo venuto dalle nevi per sciogliere il cuore dei Tifosi; ho gioito per il mondiale di Kimi ma ho ingoiato anche bocconi amari, entrambi in Brasile all’ultimo respiro, con Massa prima e con Alonso poi. Ho accolto ed imparato ad amare Sebastian dopo averlo odiato negli anni in Redbull; l’ho visto fallire nel tentativo di riportare un sogno a Maranello dopo anni di sconfitte, salutare tra le difficoltà, il team che sognava fin da bambino. Infine è arrivato poi il Predestinato, il pilota della passione per eccellenza, il promesso, che sulle orme dei predecessori, insegue il sogno di riportare quel titolo mondiale a Maranello; ho un amore smisurato per lui e sogno davvero che un giorno possa farcela. 

In questi anni ho sempre amato Ferrari e chiunque pilota guidasse per Lei ma con gli anni e la maturità, ho imparato ad amare la Formula Uno in generale, ad apprezzare i grandi campioni, a riconoscere i successi altrui. 

Lewis Hamilton ha un posto speciale nel mio cuore, amo la sua persona, le sue iniziative al di fuori delle piste, il suo essere umano; mi ha insegnato tanti valori umani, ad accettare cose che prima non condividevo. Riconosco il dominio di Max; non nutre della mia simpatia ma sta scrivendo pagine di storia che rimarranno scolpite nel tempo e forse, un giorno, potremmo raccontare di esser stati fortunati di aver vissuto la sua epoca.

Insomma sono un tifoso Ferrari, amante dei motori; sono un ragazzo semplice che racconta di petto la sua più grande passione.

LA MIA PRIMA VOLTA…

Quest’anno ho realizzato alcuni miei sogni e, per la prima volta, ho vissuto la Formula Uno dal vivo. 

Ho atteso quel momento da sempre.

Da quando ero bambino e con la testa rivolta verso l’alto, alla TV, guardavo la Formula Uno in onda sulla Rai; da quando giocavo e distruggevo modellini, invece di collezionarli. 

IMG 0350Ho aspettato questo momento per anni, in silenzio, anche quando mi hanno dato del perdente, dicendomi che sono solo delle stupide macchine che girano in cerchio. 

Sono entrato a Monza con gli occhi lucidi, la voce tremolante e la pelle d’oca.

Ho pianto nel vedere da vicino il mio idolo Lewis Hamilton, sentirlo parlare italiano, interagire con i tifosi.

Ho cantano tanti auguri a Carlos e fissato Charles Leclerc innamorato, con la speranza che un giorno possa riportare quel maledetto titolo a Maranello!

Ho scoperto la simpatia di Max, umano, per una volta.

Nel mentre ho girato quasi l’intero circuito, tappezzando ogni angolo di Monza con il mio logo; non avrei mai immaginato che Formula Umb potesse arrivare dalla mia piccola camera, fino a Monza! 

Ho visto le vetture sfrecciare ad un metro dalla mia faccia; ascoltare il ruggito dei motori, sentire l’odore delle gomme bruciate. 

Il boato delle tribune mi ha fatto tremare il cuore, smettere di respirare alla pole di Sainz.

Ho avuto modo di conoscere nuove persone, alcuni fan, altri nuovi.

Ho potuto condividere quest’esperienza al fianco della mia fidanzata, la prima a supportarmi ed incoraggiarmi; c’è lei dietro ogni mia realizzazione, ogni mio sogno.  

Ho finalmente vissuto in prima persona quello che, da anni, guardo alla TV ogni weekend. 
Ho atteso quel momento da una vita, ho realizzato il mio più grande sogno. 

IL MODELLISMO …

Il modellismo ha da sempre ricoperto un ruolo centrale nella mia vita.

Sono un appassionato sfegatato. 

Ricordo il primo modellino ricevuto, era al mio quinto compleanno, il primo da tifoso Ferrari: una F2004 di Michael, ovviamente! La conservo ancora gelosamente seppur distrutta dal tempo e dalle ore di gioco. 

IMG 1328Da bambino ho ricevuto un po’ di tutto: dai camion Ferrari alle auto radiocomandate; erano i miei giochi preferiti. Li definisco così perché purtroppo nell’essere ingenuo di bambino li vedevo così e seppur rotti e rovinati, li conservo ancora tutti. 

Crescendo ho imparato il valore di quegli oggetti e da zero ho iniziato la mia collezione comprando i primi modellini in edicola, gli unici che potevo permettermi. 

Con il passare del tempo, l’età ed un lavoro, ho potuto articolare ed arricchire sempre più la mia collezione, acquistare i primi pezzi ricercati, le prime Limited Edition. 

La mia collezione continua tutt’oggi tra caschi, auto, poster, disegni e capi d’abbigliamento; lo spazio si riduce sempre più ma non ho nessuna intenzione di smettere. 

Continuerò ad aggiungere sempre più pezzi alla collezione e continuerò a chiedere, come a quel quinto compleanno, modelli ed oggetti inerenti alla Formula Uno. 

Da sempre, il mio regalo preferito! 

UN AMICO “PER ERRORE” – MOTORSPORT MARANELLO STORE E FORMULA UMB

Ordine numero 62920. 

È iniziata così, durante le feste natalizie, la mia amicizia con Lorenzo, con l’’acquisto di un modellino che cercavo da tempo: un Minichamps di Lewis Hamilton del Turkish Grand Prix 2020. 

AMILTONEbbi però un disguido con quell’ordine e così scrissi Lorenzo, che gentilissimo, mi scrisse in privato e nel giro di qualche minuto risolse tutto. 

Rimasi piacevolmente sorpreso dalla sua semplicità e dalla sua disponibilità nonostante l’elevata richiesta di ordini e di messaggi. Da quel giorno ci siamo sentiti più volte, non solo in merito ad ordini effettuati.

Abbiamo iniziato a scambiare pareri, condividere post e scambiare pezzi da collezione.

Il tempo ed il supporto dei followers ci ha portati addirittura a collaborare insieme!

Da un semplice ordine, ad un’amicizia profonda!

Grazie Lorenzo

Autore

  • Umberto Del Vecchio

    Mi chiamo Umberto e sono un giovane ragazzo di 24 anni; scrivo da circa due anni, seguo la Formula Uno da sempre. Avevo poco più di 4 anni quando, in una domenica come le altre, rimasi incantato davanti al televisore, ammaliato dalle macchine che sfrecciavano veloci come il vento. Fu amore a prima vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
1
Ciao, posso aiutarti?