Quella volta che il volto ed il Natale di Ferrari fu salvato da una lattina di coca cola …

Il freddo rigido era solito avvolgere Maranello e per questo motivo, Enzo Ferrari preferiva inviare meccanici ed ingegneri, nel caldo africano e studiare la messa a punto della nuova vettura sul circuito di Kyalami.
Il direttore tecnico della Ferrari era Mauro Forghieri nonché amico intimo di Enzo.

La nuova 312 T era pronta ad esordire ed effettuare i suoi primi metri tra la curiosità di fotografi e giornalisti, pronti a scovare tutti i dettagli della nuova vettura.

Durante i primi giri però, Forghieri notò unmalfunzionamento del serbatoio dell’olio; un problema che andava risolto prima che balzasse all’occhio dei giornalisti.

Nello studiare la soluzione, Mauro posò lo sguardo su una vecchia lattina di Coca-Cola gettata in un angolo dell’officina.

Sarebbe stata proprio quella la soluzione ma nessuno avrebbe dovuto vedere montare quel pezzo di fortuna, altrimenti la reputazione di Ferrari sarebbe stata messa a repentaglio.

094555421 6326da32 c263 42d9 ba48 c2ffef9612a8 1

Tra lo stupore dei meccanici e degli ingeneri, quel pezzo arrangiato funzionò meglio del pezzo originale e riscontrò un notevole successo.

Era la vigilia di Natale.

Forghieri chiamò subito Enzo per avvertirlo e portargli questo regalo di Natale, che per il Drake valeva più di mille regali.

L’indomani, tornati a Maranello, Enzo corse a vedere il lavoro svolto sulla vettura, stupito, quasi incredulo.

Si voltò verso Forghieri, accennò un sorriso, uno sguardo d’intesa che significava più di mille grazie e un Natale passato in serenità.

La reputazione di Ferrari era stata salvata da una vecchia lattina di Coca-Cola e dal genio di Mauro Forghieri.

A Maranello non esistono vacanze, non ci sono feste; la passione ed il lavoro valgono più di qualunque cosa al mondo, anche di un Natale passato in Famiglia.

Buon Natale a tutti!

Team in posa – sport Mediaset [ https://images.app.goo.gl/1LdME694phdtKbgQ6 ]

Autore

  • Umberto Del Vecchio

    Mi chiamo Umberto e sono un giovane ragazzo di 24 anni; scrivo da circa due anni, seguo la Formula Uno da sempre. Avevo poco più di 4 anni quando, in una domenica come le altre, rimasi incantato davanti al televisore, ammaliato dalle macchine che sfrecciavano veloci come il vento. Fu amore a prima vista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri chat
1
Ciao, posso aiutarti?